La voce a noi

Cari amici di Uber, come sarete ormai ben al corrente siamo arrivati anche a Milano ed è stato emozionante vedere che molti di voi ci usano già e sono appassionati della nostra app. Vogliamo sottolineare che la nostra missione è quella di fornire un servizio fantastico ai nostri utenti e lavoriamo tutti i giorni per mantenere questa promessa. Siamo fortunati perchè a Milano lavoriamo con degli autisti che sono fantastici e anche con il vostro supporto ci assicuriamo di migliorare il livello ogni giorno.

Abbiamo notato che, dalla nostra entrata in Italia, molti si sono chiesti come si svilupperà il nostro ruolo nel mercato e come possiamo rientrare nelle norme legislative. Non sono domande nuove, siccome siamo presenti in molte altre città al mondo, dove continuiamo ad offrire ai nostri utenti la possibilità di trovare facilmente mezzi di trasporto di qualità . Quando entri in un mercato che non è mai stato cambiato per anni, portando innovazione, è normale scontrarsi con delle persone che non sono contente. Noi proseguiremo con la nostra missione di prenderci cura dei nostri affiatati utenti che ormai sono abituati a usare UBER come servizio. Inoltre, vogliamo continuare a lavorare con i nostri partner che hanno scoperto il beneficio di collaborare con noi poiché gli procuriamo un reddito aggiuntivo a quello del loro lavoro primario.

Prima di entrare in un nuovo paese o una nuova città, passiamo molto tempo a studiare la legge e a capire se possiamo operare dentro le norme legislative. A Milano operiamo come agenti e usiamo la app per instaurare un rapporto diretto tra i nostri utenti e gli autisti, una volta che quest’ultimi accettano la corsa.  Questo è anche specificato nelle ricevute che sono inviate via email ai clienti, essendo queste rilasciate dall’autista e dalla sua società. Inoltre, la nostra tecnologia ci permette di distinguerci da un regolare tassametro e dunque ci consente di rientrare nelle norme di legge.

Siamo informati sulle due licenze che sono state ritirate dalla polizia su segnalazione, durante la sera  del nostro evento di lancio. Entrambi i libretti sono stati restituiti in pochi giorni vista la poca documentazione sull’accusa. Ci auguriamo che queste situazioni non ci distraggano dal concentrarci sul fornire un servizio d’eccellenza a Milano e, nel futuro, in altre città Italiane.

Se ci sono altre domande incoraggiamo gli utenti e autisti a contattarci via email su supportmilano@uber.com e partnermilano@uber.com. Vi promettiamo che ci rendiamo disponibili a rispondere prontamente a qualsiasi genere di preoccupazione o domanda.

Uber on!

Uber Team Milano

Featured articles

Uber for Business now makes it easy to give your customers a ride

We’re excited to expand the Uber for Business platform beyond business travel, to include a world-class customer transportation solution, Uber Central. With Uber Central, organizations of all shapes and sizes can now easily provide on-demand, door-to-door transportation for their customers, clients, and guests.

UberEATS: Using technology to build a reliable food delivery experience

A little over a year ago, we set out to put a new spin on an old classic–make reliable food delivery available at the tap of a button. Back then, we started by offering food in the UberEATS app from 1,000 pioneering restaurant partners in four cities. And today, more than 40,000 restaurants globally–from poke shops to pasta spots–are sharing food with customers through UberEATS. With a growing restaurant community comes more choices and more complexity. So we’re cooking up features to continue to make UberEATS easy and reliable. Here is a taste–

Let’s take care of each other

This flu season, we’re delivering free flu-fighting care packages across the country. When you receive a pack, you’ll have the option to request a free flu shot from a registered nurse–for up to 5 people.